Questa è stata la scena più difficile da girare di 'Genius: Aretha' per Cynthia Erivo

Il rapporto dell'attrice con suo padre ha influenzato i suoi sentimenti riguardo a una parte particolare della serie

Caricamento del lettore...

Se hai visto l'episodio di debutto di ieri sera di Genio: Aretha , sai che la serie del National Geographic cattura sia gli alti che i bassi del viaggio di Aretha Franklin da giovane ragazza di talento a superstar adulta. Imparare nuovi aspetti della vita della Regina del Soul e alcune delle sue relazioni più influenti è un'esperienza piuttosto emotiva per il pubblico. Ha anche creato alcune scene difficili da girare per la protagonista della serie Cynthia Erivo.

Questo era qualcosa che non avevo realizzato [su Aretha Franklin], dice a ESSENCE. Quando ha saputo che suo padre sta morendo, non mi sono resa conto che si fosse aggrappata a lui. È stato in rianimazione per cinque anni. Non lo sapevo. Per me, era solo disperatamente triste perché mostrava quanto, uno, aveva paura di lasciarlo andare e, due, quanto lo amava.



C.L. Franklin (L), interpretato da Courtney B. Vance, con sua figlia Little Re, interpretata da Shaian Jordan, nella casa Franklin. (Credito: National Geographic/Richard DuCree)

Courtney B. Vance interpreta il ruolo del padre di Aretha, C.L. Franklin, un uomo piuttosto complesso di per sé, che a volte portava a scontri con sua figlia.

I rapporti padre-figlia sono così delicati ea volte complicati, tesi e anche molto profondi e questo lo abbiamo imparato su di lei, aggiunge Erivo. È stata una scena particolarmente difficile filmarla mentre salutava ed esprimeva quanto fosse difficile lasciarlo andare.

Quel momento, mentre un triste ricordo della vita di Aretha, ha toccato personalmente anche Erivo a causa della sua relazione con suo padre, lei condivide. Come qualcuno che è stato cresciuto da una madre single e che ha avuto un momento con suo padre, sapendo che quello era un momento disperatamente triste della mia vita, capire che lasciare andare qualcosa in quel modo, che sia prima o poi, è ancora un momento disperatamente triste da vivere.

Guarda la nostra intervista completa con Cynthia Erivo nel video qui sopra.