Black Girl Magic History: 8 fatti che dovresti sapere sulle vere 'figure nascoste'

Per mantenere viva l'eredità di Katherine Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson, abbiamo raccolto alcune cose che devi sapere sui pionieri e sul lavoro che ha letteralmente catapultato gli umani nello spazio.

Tre nomination agli Oscar, un SAG Award per il miglior cast in un film, due settimane in cima al botteghino e oltre 80 milioni di dollari di vendite lorde di biglietti sono solo alcuni dei numeri che raccontano la storia di Figure nascoste ' notevole successo.

Se hai visto il film, allora hai già sentito l'impatto di sapere che le donne nere erano direttamente responsabili dell'invio dei primi astronauti americani nello spazio. Figure nascoste lascia dietro di sé un sapore agrodolce: una combinazione di orgoglio per i successi di questi brillanti pionieri e irritazione che questo capitolo di storia sia lasciato fuori dai nostri libri di testo. Figure nascoste ha solo scalfito la superficie dei grandi successi di queste tre donne.

Per mantenere viva l'eredità di Katherine Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson, abbiamo raccolto alcune cose che devi sapere sui pionieri e sul lavoro che ha letteralmente catapultato gli umani nello spazio.

Katherine Johnson si è diplomata al liceo all'età di 14 anni

Novantotto anni giovane oggi, Johnson (sotto) ha mostrato una brillantezza eccezionale in giovane età. Ha completato l'ottavo anno all'età di 10 anni, si è diplomata alla West Virginia State High School a 14 anni e, a 18 anni, ha conseguito una laurea in matematica e francese mentre si laureava con lode.

Per gentile concessione della NASA

Gli ordini esecutivi hanno lanciato la carriera di Dorothy Vaughan

Al culmine della seconda guerra mondiale, il presidente Roosevelt firmò ordini esecutivi che vietavano la discriminazione razziale nell'industria della difesa nazionale. Vaughan fu tra i primi gruppi di afroamericani ad essere assunti come matematici e scienziati, sebbene le leggi di Jim Crow obbligassero ancora i dipendenti di colore a lavorare separati dalle loro controparti bianche.

Iscriviti al nostro newsletter quotidiana per le ultime notizie su capelli, bellezza, stile e celebrità.

Mary Jackson è stata una leader scout per oltre 20 anni

Mentre destreggiava la sua carriera di ingegnere, Jackson (sotto) è rimasta fortemente coinvolta nella comunità. Ha trascorso decenni come leader di una truppa di Girl Scout ed è famosa per aver aiutato i giovani in un centro comunitario di Hampton, in Virginia, a costruire la propria galleria del vento. Caricamento del lettore...

Per gentile concessione della NASA



Tutte e tre le donne sono AKAs

Dorothy Vaughan si è unita al capitolo Zeta di Alpha Kappa Alpha alla Wilberforce University e Mary Jackson, che si è laureata all'Hampton Institute, è stata anche un membro della storica sorellanza. Katherine Johnson è ancora un membro attivo del West Virginia Lambda Omega Chapter di Alpha Kappa Alpha.

Katherine Johnson è stata premiata con la Presidential Medal of Freedom Of

Nel corso della sua vita, Johnson ha ricevuto numerosi premi, tra cui diversi NASA Achievement Awards e lauree honoris causa dalla SUNY Farmingdale. Ma nel 2015 ha ricevuto la più alta onorificenza civile: la Presidential Medal of Freedom dal presidente Obama.

Dorothy Vaughan è diventata la prima manager afroamericana della NASA

Al culmine di Jim Crow, i matematici di colore furono costretti a lavorare separatamente dai loro colleghi bianchi. Nonostante questi ostacoli, Vaughan divenne il primo supervisore nero della NACA, il predecessore della NASA. E nel 1958, quando la NACA passò completamente alla NASA e la segregazione finì, divenne supervisore degli ingegneri sia bianchi che neri.

Mary Jackson ha lasciato l'ingegneria per lavorare sulla parità di diritti

Dopo 30 anni come ingegnere, Jackson era frustrata dalla sua incapacità di rompere il soffitto di vetro. Non le è mai stato permesso di trasferirsi in una posizione di supervisione, ha cambiato carriera per aiutare altre donne di colore. Ha aderito all'Affirmative Action Program e al Federal Women's Program ed è stata determinante nell'assunzione e nella promozione delle minoranze e delle donne alla NASA.

La NASA non aveva un salvatore bianco

Hai visto la clip in tutti i trailer di Hidden Figures. Kevin Costner distrugge nobilmente l'insegna colorata del bagno di una donna, disgregando efficacemente la NASA. Solo che non è mai successo. In una recente intervista con VICE News, il regista Theodore Melfi ha ammesso che la scena è stata creata per il film. Katherine Johnson menziona anche come non sia mai corsa avanti e indietro tra gli edifici come rappresentato nel film. Ha semplicemente usato il bagno delle donne bianche, sfidando direttamente Jim Crow.